Panettone per Natale?

Una delle tradizioni natalizie per eccellenza è quella di gustare un buon panettone artigianale con i propri cari. A Natale infatti il re di pranzi, cene e merende è da sempre il panettone: dolce, ma anche regalo perfetto da condividere in famiglia.

Si tratta di un prodotto da forno a pasta morbida, amato da grandi e piccini, che esprime in tutta la sua bontà il periodo natalizio. La produzione del panettone richiede una lievitazione naturale e, una volta cotto, presenta un'inconfondibile forma cilindrica che termina in una sorta di cupola alveolata croccante.

La struttura del panettone è dovuta al particolare stampo di cottura in cui la dose di pasta viene inserita che, invece di essere separato dal dolce finito, rimane attaccato al prodotto fino a quando verrà servito in tavola, sostenendone la forma. La pasta del panettone presenta inoltre una consistenza soffice e vaporosa, che al taglio emana l'aroma tipico della lievitazione a pasta acida tradizionale. 

Anche il Bar Stampa, immerso ormai nello spirito natalizio, propone una selezione di panettoni finemente studiata per esaudire i desideri dei golosi.

Artisti del panettone producono queste delizie su misura, adatte ad ogni richiesta e avvolte in involucri raffinati identificativi del Bar Stampa di Torino.

Quale panettone scegliere?

Ci sono diversi panettoni artigianali al Bar Stampa, tra i quali scegliere sia per composizione che dimensione.

Si può optare per un panettone tradizionale classico da un chilo che si presenta semplice o adornato con l'inconfondibile nastro Bar Stampa verde e rosso; il panettone sultano senza canditi che può essere adatto a coloro che da sempre preferiscono il raffinato gusto del panettone senza interferenze; il panettone fucsia da un chilo, novità di tendenza al Bar Stampa che prevede una preparazione a base di moscato. Se invece si è alla ricerca della dolcezza da aggiungere ad un regalo di Natale, prodotti di dimensioni ridotte sono un compromesso perfetto. il Bar Stampa di Torino propone infatti panettoni tradizionali e classici da 500 oppure 100 grammi.

news - barstampa.it

Ecco la ricetta del panettone

Gli ingredienti per preparare il panettone sono molti, ma il procedimento da svolgere è senza dubbio ciò che conferisce alla ricetta tradizionale una difficoltà molto elevata. Verrano preparati due impasti e il prodotto sarà composto in diverse fasi di lavorazione.

Primo impasto 

  • Farina 0 w 360-380 800,00 g 
  • Zucchero 300,00 g 
  • Acqua 420,00 g 
  • Tuorlo 100,00 g Burro 300,00 g 
  • Lievito naturale 250,00 g 

In questa prima fase bisogna sciogliere lo zucchero in acqua calda, aggiungere la farina, il lievito naturale, i tuorli ed incorporare il tutto per bene. Successivamente è necessario inserire il burro a pomata, per mettere poi a lievitare in cella a 30° per 12 -14 ore in modo che il volume diventi almeno il triplo del volume, per poi reimpastarlo.

Secondo impasto

  • Farina 0 w 360-380 200,00 g
  • Zucchero 150,00 g 
  • Miele di arancio 100,00 g 
  • Tuorlo 220,00 g 
  • Sale 10,00 g 
  • Burro 300,00 g 
  • Pasta arancia 200,00 g 
  • Aroma panettone 12,00 g 
  • Aroma arancia 20,00 g 
  • Vaniglia in bacche 1,20 g 
  • Uvetta sultanina 600,00 g 
  • Arancia candita a cubetti 300,00 g 
  • Cedro candito 150,00 g

A questo punto è necessario mettere in macchina l'impasto del giorno prima con la farina, aggiungendovi lo zucchero e accertandosi che l'impasto sia sempre incordato. Ad esso aggiungere il miele, gli aromi, il sale, il burro i tuorli e infine la frutta. Lasciare riposare l'impasto 20 minuti, fare le pezzature e lasciare riposare altri 30 minuti. Una volta svolti tutti i passaggi si può versare l'impasto negli stampi e porre in cella di lievitazione a 30°C per 6-8 ore. Dopodiché cuocere a 180°C per 50 minuti, capovolgerli appena sfornati e mantenerli in questa posizione fino al giorno dopo. 

news - barstampa.it

Il panettone, vanto della pasticceria milanese, ha una storia pervasa dalla tradizione e dalla cultura del nostro paese. Anche a Torino la produzione dei panettoni ha affinato la tecnica per riuscire ad imporsi come qualità artigianale riconosciuta, offrendo un ottimo prodotto. 

Potremmo parlare di panettone alla piemontese identificato non solo dalla provenienza, ma anche da una variante ben precisa della ricetta originale: la glassa di nocciole e mandorle tritate che molto spesso si può trovare. Un tocco in più che associa alla tenerezza della pasta del panettone, un elemento che scricchiola sotto i denti, creando l'accoppiata perfetta per il palato.